Ispezioni e ronde

Automatizza la raccolta di dati sul campo attraverso l'impiego del robot SPOT di Boston Dynamics

PARLA CON UN ESPERTO

Rilevazione immagini termiche

Oltre alle numerose telecamere disponibili sulla versione base di SPOT è possibile integrare camere ad infrarossi proprietarie di Boston (SPOT Cam+ IR) o di terze parti. L'utilizzo di questa tecnologia, ad esempio, si può prestare nella rilevazione di persone sulla scena o di temperature anomale sugli impianti, tubazioni, etc..

Renderizzazione di mappe 3D di ambienti

Il robot con le corrette componenti è in grado di eseguire le missioni di scansione statiche o mobili in modo autonomo con il minimo intervento da parte dell'utente.
In questo modo è posssibile l'acquisizione delle nuvole di punti 3D finalizzate alla creazione di gemelli digitali 3D (Digital Twin).

Lettura manometri

L'esecuzioni di un giro ispettivo in stabilimento comporta spesse volte da parte dell'operatore umano la lettura di manometri analogici e/o digitali. Se il manometro è nitido, con luce buona e senza zone d'ombra, diviene possibile capire la misura della pressione di una tubazione, i livelli di potenza di una turbina o, in generale, rilevare il corretto funzionamento dell'impianto.

Rilevazione persone

Le telecamere di SPOT producono video e foto che se analizzati da algoritmi di Computer Vision, possono rilevare la presenza di persone. Queste funzionalità trovano riscontro laddove si vogliono rilevare accessi non autorizzati, contare persone, accertare la messa in sicurezza di una determinata area.

Ispezione e controllo da remoto

Il robot è predisposto per essere comandato anche a distanza. La piattaforma sviluppata da Sprint Reply permette non solo di monitorare l'operato del robot ma anche di controllarlo da remoto, direzionandolo verso punti dell'area che richiedono maggiore attenzione. La connettività può avvenire a mezzo radio, Wifi, 4G, 5G.

Controllo adozione DPI

Con l'esecuzione di algoritmi di Computer Vision si possono implementare casi d'uso di Smart Safety.  Analizzando con l'intelligenza artificiale le immagini e i video scattai da SPOT è possibile identificare la presenza dei principali DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) come elmetto, occhiali, gilet catarinfrangente, maschere con filtro o respiratori. 

Come funziona SPOT, il robot quadrupede della Boston Dynamics?

"I suoi utilizzi possono spaziare dagli impianti di energia, dove è in grado di capire se vi siano temperature anomale o fughe di gas, ai disastri naturali, può aiutare i soccorritori a ricercare superstiti". Emanuele Gherardini, partner di Sprint Reply, spiega così le frontiere di utilizzo di Spot, intervistato da La Stampa.

Vuoi vedere SPOT in azione?
Raggiungici nel centro di ricerca di Torino.

In via Nizza 250 a Torino, nasce Area42 il centro di ricerca Reply focalizzato sullo sviluppo delle tecnologie più innovative: Autonomous Warehouse, Last Mile Delivery, Robotica, Connected Products, Blockchain e Metaverso. Nell'area dedicata alla Robotica, all'interno del laboratorio integriamo Intelligenza Artificiale e robot autonomi per automatizzare attività fisiche ripetitive per la manutenzione ed il controllo.


I nostri esperti lavorano su diversi clienti, andando a scegliere il setup più idoneo di SPOT a seconda del caso d'uso. Vengono scelti i payloads, create missioni modulari, identificati potenziali vincoli ambientali che possono impattare sull'operatività del robot. Nel laboratorio vengono ricreate le condizioni di stabilimento con lo scopo di testare l'efficacia degli algoritmi o la gestione della mobilità anche di fronte ad imprevisti e ostacoli.

PARTNERSHIP

Reply ha siglato una partnership strategica con Boston Dynamics, leader mondiale nello sviluppo di robot mobili, per sviluppare soluzioni in questo ambito e supportare le aziende nell'aumentare l'efficienza operativa e garantire elevati standard di sicurezza, attraverso la robotizzazione di alcuni processi.


PARLA CON UN ESPERTO