La CAVE è un sistema hardware e software integrato che permette all'utente di vivere un'esperienza di realtà virtuale immersiva. Grazie alla visione 3D stereoscopica ed al sistema di tracking della posizione, la CAVE permette una lettura corretta degli spazi, dei volumi e delle distanze simulate con una scala 1:1, dando quindi la sensazione di essere immersi nello scenario virtuale proiettato sugli schermi.

Campi di applicazione


Design review

Le tecnologie AR e VR consentono di visionare il prodotto nelle fasi di design, in scala naturale, prima che venga creato anche solo un mockup. Questo significa ottimizzare le fasi di progettazione, anticipare i problemi, mettere in luce le caratteristiche e ridurre l’impatto sui costi di sviluppo del prodotto. Le tecnologie immersive permettono inoltre di valutare scenari alternativi e di estendere in maniera esponenziale le possibili configurazioni prodotto.

Engineering and prototyping

Non sempre il prodotto che si vuole presentare è disponibile o è facilmente trasportabile. Le tecnologie immersive consentono ad esempio di visionare una macchina industriale di grosse dimensioni in uno stand di pochi metri quadrati, oppure è possibile valorizzare le parti interne di un prodotto che diversamente non sarebbero mostrabili, come la meccanica interna di un orologio, o ancora selezionare gli allestimenti dell’auto da acquistare provando tutte le possibili configurazioni di tessuti e dotazioni.

Ricerca scientifica

Le tecnologie AR e VR possono essere utili per progettare e realizzare delle Cave dedicate all’ambito ospedaliero e finalizzate alla ricerca sui processi di riabilitazione. Ad esempio, i pazienti affetti da problemi cognitivi possono vivere delle esperienze immersive per consentire a medici e specialisti del settore di studiare le loro reazioni e raccogliere dati comportamentali, in tutta sicurezza. Tutte le scelte e gli spostamenti effettuati nell’ambiente virtuale possono essere tracciati ed analizzati. Cave di questo tipo offrono la base ottimale per una futura certificazione ad uso terapeutico.

Formazione e sicurezza

I macchinari industriali o gli impianti di produzione automatica sono sistemi sempre più sofisticati e complessi. Tanta tecnologia implica “preparazione”, infatti operare su questi impianti richiede corsi di formazione specialistica che molto spesso possono essere condotti solo nei pressi dell’impianto reale, su una molteplicità di situazioni non contemporaneamente riproducibili e a costi elevati. Utilizzando la realtà virtuale si ha invece la possibilità di immergere un individuo in un ambiente simulato e prepararlo al meglio tramite l’apposita creazione di qualsiasi scenario operativo. I sistemi virtuali trasportabili consentono inoltre di eseguire queste sessioni di formazione in qualsiasi luogo. Le tecnologie di comunicazione abilitano scenari cooperativi (più utenti che concorrono a completare una missione nel mondo virtuale) o scenari di training remotizzato.

Servizi offerti

icon Sopralluogo sul posto

icon Progettazione di soluzioni personalizzate

icon Installazione e calibrazione

icon Sviluppo di scenari software

icon Training per la gestione dei sistemi

icon Manutenzione

Cave

Case Study

Istituto Auxologico

La Realtà Virtuale, e in particolare la Telepresenza Immersiva Virtuale (TIV), offre un approccio innovativo per supportare il recupero funzionale delle abilità nei pazienti affetti da disturbi cognitivi nelle fasi iniziali, disturbi motori quali ictus o malattia di Parkinson, disturbi psicologici come ansia, fobie o stress.

Istituto Auxologico